Domanda chiusa

Altra domanda

Come si fa un'iniezione ?

-1 punti

Inviata il 27 settembre 2007 - 4 risposte

segnala abuso | salva nei preferiti | condividi | invia via mail

Risposte

Le iniezioni sono tra le prescrizioni mediche più comuni; ciò crea molto spesso alcuni problemi .
Pur trattandosi di una pratica medica molto semplice e alla portata di tutti, molti si rifiutano di praticarla per semplice paura .
Vi sono varie tipologie di iniezioni, in base al trattamento medico che si deve somministrare; certo è che quelle più semplici e con minori rischi,se fatte correttamente, sono le iniezioni intramuscolari .
Bisogna, innanzitutto scuotere la fialetta e aprirla nel punto indicato di solito o con una linea tratteggiata o con una puntino,
successivamente dopo aver sfilato il cappuccio che ricopre l'ago della siringa, si inserisce l'ago nella fialetta e si aspira il contenuto e tenendo la siringa verso l'alto si fanno uscire un paio di goccioline per assicurarsi di aver fatto uscire l'aria .
Si disinfetta la parte dove si deve pungere e si introduce l'ago con una forza media, dopo si aspira per controllare se esce sangue e successivamente si inietta, poi si estrae l'ago e si procede con un piccolo massaggio con un batuffolo di cotone imbevuto di disinfettante o semplicemente di alcool sulla parte punta .

Inviata il 27 settembre 2007

Commenti (0) | Segnala abuso

0 punti

Per le iniezioni endovenose è consigliabile non fare da soli ed interpellare un medico o un infermiere competente .

Inviata il 27 settembre 2007

Commenti (0) | Segnala abuso

0 punti

Le iniezioni intramuscolari vanno praticate nella regione dei glutei, facendo attenzione a pungere in direzione perpendicolare .
Nel caso dopo aver aspirato, nella siringa comparisse sangue, è necessario estrarre l'ago perchè ciò significa che l'ago è entrato in vena . Si ripete l'operazione scegliendo un'altra regione .

Inviata il 27 settembre 2007

Commenti (0) | Segnala abuso

0 punti

un'iniezione intramuscolare si fa così: IN PRIMIS LAVARSI BENE LE MANI CON SAPONE :1) preparare la siringa sterile aspirando il liquido (se si tratta di un antibiotico - dopo aver aspirato l'acqua distilata inserirla nella boccetta contenente lapolvere antibiotica e agitare fino a che il contenuto della boccetta diventi trasparente, poi aspirare nella siringa) ;2) azionare lo stantuffo fino a far uscire tutta l'aria dalla siringa (con la siringa rivolta verso l'alto far uscire insieme all'aria un pò di liquido) ; 3) PRIMA DI DISINFETTARE LA PARTE BISOGNA INDIVIDUARLA ESATTAMENTE...così: a) (sarebbe più efficace un disegno ma...) tracciare sul muscolo grande gluteo (la natica o chiappa ) dal centro in alto verso il suo centro in basso una linea immaginaria verticale, poi un'altra linea immaginaria orizzontale dal centro di un lato del muscolo verso l'altro lato. A questo punto si individuano quattro quadranti : sup.int. -sup. est.- infer- int. inferior. esterno, delimitati da questa specie di croce. L'inezione va praticata nel quadrante superiore esterno con una puntura ortogonale (perpendicolare) rispetto al quadrante. Inserito finalmente l'ago, NON TRASCURARE MAI L'ASPIRAZIONE CON LO STANTUFFO PER VERIFICARE SE SI è PER CASO ENTRATI IN UNA VENA. Lo si percepisce dal sangue che entra in siringa. In questo caso estrarre la siringa e praticare un'altra puntura in un nuovo punto sempre nel quadrante superiore esterno del gluteo maior. Se non si aspira sangue il punto per l'itramuscolare è esatto quindi iniettare gradualmente il liquido - per maggior sicurezza a metà del contenuto fare un'altra piccola aspirazione - . Estrarre la siringa e massaggiare la parte con cotone disinfettato per far assorbire il liquido.

Inviata il 01 gennaio 2008

Commenti (0) | Segnala abuso

0 punti

© Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati | Tuttogratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti. Tuttogratis e la tua Privacy.

rss