Domanda chiusa

Altra domanda

Citazioni Madre Teresa di Calcutta

Qualcuno mi dice qualche frase famosa o aforisma detta da Madre Teresa di Calcutta?

0 punti

Inviata il 18 maggio 2010 - 4 risposte

segnala abuso | salva nei preferiti | condividi | invia via mail

Risposte

Cerca qua le citazioni e le frasi celebri di Madre Teresa di Calcutta, ovviamente sono tutte religiose.

Inviata il 18 maggio 2010

Commenti (0) | Segnala abuso

0 punti

Queste sono solo alcune fra le frasi famose dette da Madre Teresa di Calcutta:

Ciascun uomo ha pienezza di bene come pienezza di male in sé.

Ho cominciato ad amare le mie tenebre perché credo che siano una parte, una piccola parte delle tenebre di Gesù e della sua pena sulla terra.

Il Signore non potrebbe fare nulla per qualcuno che fosse pieno di sé.

o sono come una piccola matita nelle Sue mani, nient'altro.
È Lui che pensa. È Lui che scrive.
La matita non ha nulla a che fare con tutto questo.
La matita deve solo poter essere usata.

Molti parlano dei poveri, ma pochi parlano con i poveri.

Quello che facciamo è soltanto una goccia nell'oceano. Ma se non ci fosse quella goccia all'oceano mancherebbe.

Inviata il 18 maggio 2010

Commenti (0) | Segnala abuso

0 punti

Prova a cercare qui le frasi più famose dette da MAdre Teresa di Calcutta.

Inviata il 18 maggio 2010

Commenti (0) | Segnala abuso

0 punti

Citazioni di Madre Teresa di Calcutta [modifica]

Bambina mia, fatti sempre guidare dalla Madonna, che è la tua vera madre. Cerca di farti sempre tenere per mano da Lei, come io faccio con te adesso! [1]
Ciascun uomo ha pienezza di bene come pienezza di male in sé. [2]
Debbo pregare, debbo pensarci: non so se è cosa buona portare i malati di AIDS in un luogo di grande turismo. E se fossero rifiutati? Soffrirebbero due volte. [3]
[Guardando il monte Argentario] Come è bello questo luogo! In un luogo così bello, anche voi dovete preoccuparvi di avere anime belle! [3]
Figlio mio, senza Dio siamo troppo poveri per aiutare i poveri! Ricordati io sono soltanto una povera donna che prega. [3]
Fu ai piedi della Madonna di Letnice, un Santuario vicino a Skopje, che ascoltai la chiamata divina. Lo ricordo bene: accadde la sera del giorno dell'Assunta. Pregavo e cantavo, ricolma di gioia interiore, quando sentii la voce di Dio che mi invitava ad essere tutta sua, consacrandomi a Lui e al servizio del prossimo. [1]
Ho cominciato ad amare le mie tenebre perché credo che siano una parte, una piccola parte delle tenebre di Gesù e della sua pena sulla terra. [4]
Ho scelto di prendere il nome di Teresa, ma non quello della grande Teresa d'Avila, ho scelto il nome della piccola Teresa: Teresa di Lisieux. (citato in Piera Paltro, Madre Teresa: una grande storia d'amore, Paoline, 2002)
Il dolore è un dono di Dio per te. Non devi sciupare questo dono ma renderlo fruttuoso. La mia preghiera per te è che tu non disperda il lavoro del Signore. [4]
Il più grande distruttore di pace nel mondo è l'aborto. Se una madre può uccidere il proprio figlio nella culla del suo grembo, chi potrà fermare me e te dall'ucciderci reciprocamente? [3]
Il Signore non potrebbe fare nulla per qualcuno che fosse pieno di sé. [4]
Io lo guardo, lui mi guarda. Ecco la preghiera perfetta. [2]
Io sono come una piccola matita nelle Sue mani, nient'altro.
È Lui che pensa. È Lui che scrive.
La matita non ha nulla a che fare con tutto questo.
La matita deve solo poter essere usata. [2]
L'orgoglio annienta ogni cosa. [2]
L'umiltà è l'inizio della santità. [2]
La gente che scrive su di me, ne sa sul mio conto più di quanto ne sappia io stessa. [1]
La Madonna dovette svuotarsi prima di essere piena di grazia. Dovette dichiarare di essere schiava del Signore prima che Dio potesse riempirla. Così anche noi dobbiamo essere vuoti di ogni superbia, di ogni gelosia, di ogni egoismo, prima che Dio possa riempirci. [2]
La sincerità non è altro che umiltà e tu acquisti l'umiltà solo accettando umiliazioni. [2]
Molti parlano dei poveri, ma pochi parlano con i poveri. [4]
Monsignore Périer mi dice sempre che scrivere lettere è il mio modo di scontare il purgatorio. [4]
Nessuno imparò così bene l'umiltà come Maria. Essere schiavi significa essere utilizzati da tutti con gioia. [2]
Non ha importanza la forma della chiamata. È una cosa tra Dio e me. Ciò che è importante è che Dio chiama ciascuno in modo differente. Noi non abbiamo alcun merito. L'importante è rispondere con gioia alla chiamata. [4]
Non possiamo parlare finché non ascoltiamo. Quando avremo il cuore colmo, la bocca parlerà, la mente penserà. [5]
Non sapremo mai quanto bene può fare un semplice sorriso. [4]
Non vi sia alcuna gloria nel vostro successo ma attribuite tutto a Dio con il più profondo senso di gratitudine. [2]
Ogni cosa che facciamo è come una goccia nell'oceano, ma se non la facessimo l'Oceano avrebbe una goccia in meno. (citato in Claudio Malagoli, Etica dell'alimentazione: prodotti tipici e biologici, Ogm e nutraceutici, commercio equo e solidale, Aracne, 2006, p. 27)
Ogni opera d'amore fatta con il cuore avvicina a Dio. [2]
Quello che facciamo è soltanto una goccia nell'oceano. Ma se non ci fosse quella goccia all'oceano mancherebbe. [2]
Resterò di contino assente dal Paradiso, per accendere la luce a quelli che vivono nell'oscurità sulla terra. [4]
Se non conoscete nel profondo del cuore che Gesù ha sete di voi, non potete cominciare a conoscere ciò che egli vuole essere per voi, e ciò che egli vuole voi siate per lui. [4]
Sento che oggigiorno il più grande distruttore di pace è l'aborto, perché è una guerra diretta, una diretta uccisione, un diretto omicidio per mano della madre stessa. [...] Perché se una madre può uccidere il suo proprio figlio, non c'è più niente che impedisce a me di uccidere te, e a te di uccidere me. (da Nobel lectures, Peace 1971-1980, 11 dicembre 1979)
Se fossi costretta a scegliere tra Galileo e l'Inquisizione, sceglierei l'Inquisizione. (citato in Christopher Hitchens, La posizione della missionaria. Teoria e pratica di Madre Teresa, Minimum fax, 2003, ISBN 8875210098)
Se siete umili nulla vi toccherà, né lodi né ignominie. [2]
Tutte le migliaia di poveri che sono morti da noi, alla fine hanno avuto la gioia di un biglietto per San Pietro. [4]

Inviata il 18 maggio 2010

Commenti (0) | Segnala abuso

0 punti

© Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati | Tuttogratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti. Tuttogratis e la tua Privacy.

rss